Archivi giornalieri: 5 maggio 2008

de picenardi

magari da mesi o da anni non percorri una strada

la rifai in una giornata di sole splendida, piena di riflessi esaltanti e ombre lunghe

prendi mantova, vai verso cremona, incroci l’eremo di curtatone, qualche scorcio da frazioni di marcaria, poi sant’andrea e poi lasci piadena, per sfiorare san lorenzo e torre de’ picenardi

infine, prima di cremona e del rettilineo che a infinito taglia il torrazzo, sfiori altri scorci con il cicognolo e vescovato

le strade che dimentichi riservano sorprese

la vera causa dei ritardi dei treni pendolari

Per le Ferrovie treni in ritardo perché i pendolari sono lenti

Se il treno è in ritardo, la colpa è dei pendolari. O per lo meno è questo che i viaggiatori sono arrivati a pensare, mentre ogni mattina passano il loro tempo sui binari o dentro a carrozze stipate di gente. «Trenitalia giustifica la maggior parte dei ritardi a causa di un “allungamento dei tempi previsti per le soste commerciali” – afferma Giuliano Carenzi, pendolare della Bassa -: tradotto dal “trenitaliese” significa: “troppo tempo impiegato dai passeggeri per scendere e salire in vettura”. Questa non è una giustificazione, ma un’aggravante, poiché i tempi di discesa e salita si allungano a causa delle porte guaste e dei troppi viaggiatori ammassati in poche vetture, la colpa non é certo dei passeggeri».

parole che si commentano da sole