sblocfest

sono dei tesori, le mie figlie, eh
la più piccola però attraversa una fase che con la prima non abbiamo passato: il pianto continuo
di fatto, quando è sveglia, la probabilità che pianga arriva al 90%
so che molti mi dicono “è normale“, è che quando ti abitui bene con la prima, poi non ti capaciti

sto w-e avevamo deciso di rivedere Riva, incantevole cittadina di cui siamo innamorati
cogliendo l’occasione di vedere e conoscere dal vivo qualche friendfeedaro, visto che c’era la blogfest2011

la priorità è ovviamente e giustamente la famiglia, e quest’anno non era proponibile seguire un programma
l’obiettivo non era quello, era una gita col pretesto di.

di fatto, siamo riusciti a seguire un pezzo della premiazione di sabato sera alla rocca

non so se per una forma di timidezza, o il timore di ricevere in cambio un “chicazz’è sto qua?“, molte blogstar le riconoscevo per strada, ma non avevo il coraggio di dire “ciao xyz
molti altri mi sembravano familiari, ma non riuscivo ad associarli ai nick che magari seguo da anni
gli unici con cui son riuscito a stringer la mano son stati Stefano, Mitia e Luca, mentre ho sfiorato Galatea, Calamelli e stark, guardato come un ebete Beggi, Felter, ChiaraM., Rudy (ebete nel dubbio “mi presento o no?“)
missed dell’occasione Niky, una specie di gioco all’essere nello stesso paese sempre in posti diversi

2011-10-01 14.39.11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *