poi, addio

Così, di ritorno, torna il sereno.

Oggi son stato al funerale di un mio amico di vecchia data, coetaneo.
Ieri su Telegram un amico ex-collega mi manda la foto che lo ritrae con in braccio il suo bimbo nato da poche settimane.

Ci sono pezzi di vita che vanno e vengono, al di fuori di questa routine in cui macino ore, in un ufficio open-space.
Un inaridimento che coinvolge anche la capacità di esprimermi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *