Archivi categoria: lugpiacenza

Piacenz@OpenDay – le foto

L’evento è riuscito, anche se forse ci si aspettava una maggiore partecipazione di studenti in aula.
Grazie a tutti, speriamo che ai ragazzi in sala sia rimasto anche solo il 20% del messaggio trasmesso attraverso gli ottimi interventi dei relatori.

UPDATE Ho aggiornato il set su flickr con nuove foto

Piacenza@OpenDay Piacenza@OpenDay
Piacenza@OpenDay Piacenza@OpenDay
Piacenza@OpenDay Piacenza@OpenDay Piacenza@OpenDay

Piacenz@OpenDay

invito openday
Il 24 maggio 2008, si terrà l’evento OpenDay, presso la Scuola Allievi Agenti Polizia di Stato di Piacenza.

Dalle 9:30 alle 11:30 si parlerà di open source a Piacenza, “percorsi e prospettive”, con il vicesindaco del Comune di Piacenza Francesco Cacciatore, l’assessore alla Provincia di Piacenza Mario Magnelli, il professor Claudio Rebecchi dell’ISII Marconi di Piacenza e con Christopher Gabriel (coordinatore del progetto FUSS).

Penso di andare, soprattutto perchè mi hanno invitato a fare un po’ di foto (e poi son curioso di rivedere CGabriel dopo tanti anni dall’assemblea fiorentina di assoli a cui partecipai).

Questo è il leaflet del programma dell’evento.

Operation Firefox

operation-firefox.png

Deliziosa campagna di marketing di Mozilla: ti compri un particolare posterone di Firefox e lo vai ad attaccare in posti pubblicamente assai visibili, dove possa richiamare l’attenzione.

In stile “missione paramilitare/ controspionaggio”, le migliori installazioni verranno premiate con alcuni prodotti di elettronica/informatica molto in voga

[ Le FAQ della campagna ]

Linux Day 2007

Domani, 27 ottobre 2007:

 

linuxday 2007, il logo

overburning

è uno di quei periodi con “le corde tirate
lavorare amminchia su un’esportazione per file ministeriale del setteetrenta grazie alla metodica imprecisione ricorrente dei miei fornitori di “analisi“, è una pratica distruttiva che porta troppe sere di fila ad uscire dall’ufficio alle otto di sera e alle due del sabato pomeriggio

un ufficio dove quotidianamente c’è l’add-on di colleghe cerebro-mutanti la cui età psichica oscilla tra i dieci e i dodici anni, nonostante quella anagrafica sia di una ventina d’anni superiore
quello che da queste parti chiamano “asilo mariuccia” è il confortevole ambiente di questo borgo del medioevo informatico, ma per l’estate hanno promesso che cambieremo e ci sposteranno in un bastione lungo le mura, non lontano da questa roccaforte anti-informatica

non mi resta che segnalare l’account (neonato) su photobucket del lugpiacenza, e per la precisione, le
foto del GUS 2007 svoltosi a Vigoleno sabato scorso, e sperare che stasera si esca a un orario più umano…

Oggi GUS!!!

   
oggi gus!!!       vigoleno

Mi raccomando, non potete mancare, venite al GUS 2007 (Gaming Under Stars) !!!

"spedire bustone maglietta poste italiane"

Raccolgo lo spiritoso invito di Christian, e pubblico un howto tanto vero quanto sudaticcio di una (mezza) mattina da ufficio postale…

Qualora capitasse di spedire con le Poste Italiane, ho seguito questi passi:

  1. comprato bustone e imbustato maglietta … :-O
  2. scritto sopra busta, bene in chiaro, destinatario, mittente e “CONTRASSEGNO 20 Euro (Venti/00)”
  3. compilato talloncino raccomandata (il contrassegno prevede per forza la raccomandata)
  4. consegnata la busta e compilata scheda del contrassegno allo sportello, indicante il nr. raccomandata, la modalità di rimborso (vaglia postale al mio indirizzo)
  5. pagata la spesa di raccomandata

GUS 2007

gus2007

Stiamo organizzando il GUS 2007… giocare, mangiare e stare insieme, sotto le stelle, d’estate, in un castello medioevale… come potete restare a casa?!?

Assemblea Soci LUGPiacenza

Nell’attesa che il sito web torni a puntare al virtual host giusto (…), anticipo qua (e magari i blogger lugpiacentini che mi leggono posso fare lo stesso 😉 ), che ci troviamo  sabato mattina, alle 10 al Centro Interculturale di via XXI Aprile a Piacenza, per l’Assemblea dei Soci 2007 dell’Associazione Culturale LUGPiacenza.

accanimento malapeutico

a raffica, oggi, fraintendimenti, incidentelli e rallentamenti stradali, intoppi sul lavoro e sul cammino

l’aggiornamento in produzione del webapplicativo che coordino è andato bene, insieme ad alcuni interessanti riconoscimenti aziendali

ma la giornata racconta quella classica sequenza di casualità che aggiungono ritardi su ritardi, incazzature su incazzature, intoppi su intoppi
se poi stendono un vecchietto in motorino a due passi da casa tua e ti bloccano la strada, come reagisci…? respiro profondissimo

dovevo scrivere l’annuncio ufficiale dell’assemblea soci del LUGPiacenza (che si terrà questo sabato, 5 maggio 2007, ore 10, alla ns. sede condivisa, il centro interculturale di via xxi aprile a piacenza), ma ovviamente la catena di avversità ha fatto sì che il sito del lugpiacenza fosse fantasma (per motivi sistemistici) proprio in questi giorni (causa spostamente del server del milug che gentilmente ci sta ospitando)

era da parecchio che, pur non essendo ne’ milanista ne’ un divoratore di calcio, non vedevo una partita così deliziosa, son decisamente soddisfatto

ora vado a nanna perchè domattina dovrò conquistarmi il mio posto al cup e fare, in seguito, la visita otorinofaringolaringea che sull’impegnativa del medico ha tanto di bollino verde d’urgenza: due afte gigantesche e rosse ardenti minano il cavo orale e il mio sistema immunitario da ormai troppo tempo (lele e gizm0 sono diventati quasi i miei confessori dei sintomi di tale malattia e forse non mi sopportano più 🙂 )

Categorie di Gregarius

su Pianeta Piacenza ho aggiunto le categorie dei vari feed aggregati

non è così intuitivo arrivare a creare categorie, anche perchè non esiste (come esisterebbe in un cms o in un pannello di amministrazione di un blog) una mappa di gestione, ma la creazione è implicita nella definizione di ogni singolo feed, come si vede da questo screenshot:

greg pc #2, le categorie

basta immettere le varie categorie (separate da spazi) e ci troveremo la sidebar dinamica “Categories” popolata dei vari feed suddivisi per categoria
screenshot:
greg pc #1, le categorie

[undisclosed rant] il pesce che puzza

23012007298.jpg

Sabato scorso, per mantener fede a un impegno preso (già per la seconda settimana di fila), ho passato un’atipica, quanto convulsa, giornata con Valerio e <ironic>senza nessun kernel hacker (forse erano tutti impegnati a scrivere gratuitamente driver per la causa)</ironic>, a scaricare monitor nel centro di Milano, a due passi dal Duomo, tra gli sguardi increduli e un po’ spocchiosi dei passanti assai “posh” (e pure troppo etcì).

Dita e parole corrono veloci, quando si tratta di scrivere email promettenti o dichiarare entusiastici “si va avanti!“, il problema è che dietro queste frasi dall’impostazione impersonale si cela spesso la verità di qualcosa abbandonato a sè stesso (alla spera-in-dio) fin dal principio, e destinato molto probabilmente all’oblìo e al dimenticatoio delle belle promesse teoriche.

Considerando il fuggi fuggi generale di fronte a un impegno “dell’associazione”, e il fatto che nè io nè Valerio facciamo i traslocatori di hardware di mestiere, in due ce la siamo cavata anche egregiamente, direi.
La beffa è che nessuno si è degnato di chiedere niente, di offrire un aiuto post-trasloco, niente di niente, insomma. La parola “grazie” poi non è nel dizionario, anzi, sono pronto a giurare che c’è qualcuno pure che ha storto il naso perchè non gli ho portato i monitor sotto casa.

La sera prima, vino e parole, scorrevano a fiumi, alla cena “penta lug” (#1 #2 #3 #4 #5 #6)… si è parlato anche di recupero hardware; il mattino dopo evidentemente c’era ancora bisogno di molta riflessione, visto che il panorama degli “attivisti piacentini” offriva più che altro gelido deserto.
Andate avanti voi, che a me scappa da ridere (almeno per ora).

incontro su gplv3 e drm

Dr. GnuVal
Venerdì scorso c’è stato un interessante incontro, nella sede condivisa del LUGPiacenza.

Si è parlato di DRM, con considerazioni sociali, economiche e pratiche.

Si è parlato della GPLv3 e di come il 2nd draft sia al contempo più moderato dei precedenti, ma oltremodo utile a salvaguardare gli utenti finali da pericoli (e non strumenti di innovazione) come brevetti software e DRM stessi.

I riscontri sono positivi, speriamo che i rappresentanti dell’attivismo (di AttivAzione.org) possano replicare un simile incontro/confronto in altre sedi e in altri lug

Risorse correlate:

Hall of F(l)ame

Il post precedente potrebbe suonare criptico per chi non frequenta la lista pubblica del lugpiacenza

Mi esprimerò con una metafora

Ipotizziamo che esista un “Fiat Users’ Group”, ovvero un gruppo di automobilisti utilizzatori di automobili Fiat (è solo un esempio), nato per scambiarsi impressioni, consigli, suggerimenti e critiche su questi prodotti

Se tale gruppo fosse costituito per almeno l’ottanta percento da persone di diversa estrazione/professione, ci sarebbe una certa eterogeneità;
ma se, al contrario, la provenienza della “massa critica” del gruppo avesse una simile composizione:

  • 25% meccanici e carrozzieri di officine autorizzate fiat
  • 5% meccanici, elettrauti e carrozzieri generici o di altri marchi
  • 3% di operai (in esercizio o in pensione) del gruppo Fiat
  • 15% di ingegneri meccanici e/o tecnici del settore
  • 2% di gommisti e rivenditori di materiale per auto

… che tono potrebbero mai avere le discussioni intraprese?
Non avreste prima o poi il sospetto che si tratti di un gruppo di “specializzati del settore”, anziche’ di semplici utenti?
Non sarà quasi “fisiologico” che tale gruppo, prima o poi, si chiuda a riccio su discussioni fini a sè stesse, che all’utilizzatore comune di un’auto fiat non importa un fico secco (soprattutto perchè non ne capisce molto)…?

La diagnosi è: ci si dimentica del vero obiettivo: risolvere i problemi degli utilizzatori, non degli esperti.

Se non ci fossero problemi da risolvere o cose da migliorare, è probabile che questi gruppi perderebbero motivo d’esistere.

Siccome di cose da migliorare e da fare ce ne sono ancora tante, la cura è tornare a parlare agli utilizzatori finali da utilizzatori finali.

Altrimenti, come mi diceva sempre la mia mamma quando “perdevo il sabato al linux day“™ , continueremo “a suonarcela e a cantarcela sempre noi quattro gatti“…
eheh, la saggezza dei genitori si capisce sempre dopo 😉

tema blogging

venerdi 15 dicembre ci siamo incontrati, nella sede condivisa del LUGPiacenza, per una serata informale “a tema”

abbiamo parlato – a partire da del materiale da me portato e illustrato – di blog e liberta’ d’espressione in Rete

diffondere un po’ di sano ottimismo, in merito alla liberta’ d’espressione, è pratica contagiosa e anticorpale 🙂

tran tran #n

in laboratorio c’è un filo lungo lungo
che percorre la città

devo ancora riambientarmi dallo splendido week-end in tirolo, che già l’incrocio di quotidianità virtuale e reale mi sommerge, tanto è che non sono ancora riuscito a scrivere le mie riflessioni sulla nostra partecipazione a “Fa’ la cosa giusta!”

per adesso ho pubblicato quelle poche immagini scattate col cellulare e un breve e positivo resoconto: “Abbiamo Fatto Una Cosa Giusta 😉

LUGPiacenza a "Fa' la cosa giusta!"

 

L’Associazione Culturale LUGPiacenza a “Fa’ la cosa giusta!”

Alla neonata edizione piacentina della fiera “Fa’ la cosa giusta”, dedicata al consumo critico e agli stili di vita sostenibili (che si terrà all’Ente Fieristico di Piacenza dal 1 al 3 dicembre 2006), sarà presente anche l’Associazione Culturale LUGPiacenza, come rappresentante del Software Libero.

Maggiori dettagli a questa pagina.

we

ld2006@pc - p.rossi e IPCOP bello e fitto, dunque, il week-end appena passato
anche quest’anno abbiamo realizzato un’edizione piacentina del linux day di buona qualità e discreto interesse, con il solito rammarico di un “di più” sognato e la voglia di dare un seguito immediato alle buone cose che nascono dall’incontro di persone che ci credono

ho messo le mie poche foto dell’evento qui e qui

cambiando discorso… bene, molto bene, anche la “prova del fuoco” affrontata nella serata di sabato…