Archivi tag: acquisizione

Google ha comprato il personale di HTC per 1,1 miliardi di dollari

Google ha comprato il personale di HTC per 1,1 miliardi di dollari – Il Post
L’insolito accordo porterà circa duemila persone alla divisione hardware di Google per progettare nuovi smartphone Android
Considerazioni:
  • Motorola era uno scherzo o una scommessa persa?
  • In Italia la sezione “ricerca e sviluppo” è tendenzialmente snobbata, da noi si pagano tanto i commerciali, sarebbe impensabile un’acquisizione del genere di un tale asset e basta (Paese arretrato che non siamo altro).

Oracle and Apiary

On January 19, 2017, Oracle announced that it signed an agreement to acquire Apiary, which creates the most comprehensive API Integration Cloud by adding the leading API design and governance solution. The transaction has closed.

Sorgente: Oracle and Apiary

Bene, medio.

Apiary è un servizio che imparai a conoscere e usare ai tempi di Fashionis, veramente un ottimo strumento per mocking e documentazione delle API.
Il fatto che fosse un buon prodotto è confermato dall’acquisto da parte di Oracle, la quale non brilla certo di simpatia negli ultimi anni, ma ha creato un ecosistema davvero completo per lo sviluppo di servizi di integrazione.

"Il numero di telefono è morto" [Webeconoscenza]

da Il numero di telefono è morto | Webeconoscenza:

La novità dell’acquisizione di SayNow va vista per l’importanza che viene data all’identità sociale a discapito del numero telefonico. Google lo sa, e si sta preparando a un nuovo scenario.
Infatti sempre più utilizzeremo i contatti sociali per effettuare una chiamata VOIP, dunque il numero non apparirà più nella rubrica del nostro socialfonino ma, probabilmente, apparirà l’avatar di Twittee o di Facebook piuttosto che quello di Linkedin per chiamare una società o un ufficio.

Il mio commento? Era ora!

Oracle and Sun

oracle press overload

Diciamo che è una di quelle notizie che ti immagini da anni (e che non scrivi come queste previsioni ciccate :D).
Soprattutto dopo che hai lavorato su Oracle, in Java e su Solaris, e poi su MySQL (che è stata acquisita da Sun poco più di un anno fa).

Sono scenari che ti immagini anche abbastanza naturali, l’alleanza tecnologica e strategica tra le due corporation è decennale; addirittura il motore di Oracle ha dei pezzi in Java, e anche i consulenti Oracle ricordo che spingevano molto per l’installazione del loro database su piattaforme Sun-based (motivazioni sia strategiche che di design architetturale).

I rumors di acquisizione della Sun da parte di IBM erano dunque poco più che gossip buono per sviare l’attenzione?

Secondo me non c’è un reale “pericolo” per il futuro di MySql (di cui l’engine più diffuso, InnoDb, è tra le altre cose brevettato e sviluppato da una società del gruppo Oracle), ma probabilmente coglieranno l’occasione per rimodulare l’offerta dei database server e dei servizi di consulenza (mi auguro), a tutto vantaggio di un ampio mercato che va dal piccolo sviluppatore indipendente su piattaforme libere LAMP fino alla corporation.