Archivi tag: news

undici della diplomazia …?

due sul treno stamattina dicevano “eh, sti americani sono alla frutta… fosse stato per i cinesi, mica uscivano sti documenti
il fatto che escano determinate informazioni classificate può essere certamente considerato grave, però gran parte di ciò che sta emergendo ora dopo ora non è che desti poi tutto sto scalpore… non serve essere vicini alla CIA o al sismi per immaginare cose come queste
il nostro premier è visto come un po’ come un satiro e, a parte che sia grande amico di nemici storici degli usa come libia e russia, niente di nuovo neanche qui
l’abbattimento delle torri gemelle andrò oltre il nostro comune livello di interpretazione della realtà, varcò una soglia
queste rivelazioni non lo hanno fatto, hanno semplicemente messo a nudo cose che probabilmente molti di noi già immaginavano, fantasia fervida o meno

Gheddafi

da AGI News On – GHEDDAFI: AVVENIRE ATTACCA, E’ STATO UN BOOMERANG:

Il giornale della Cei si chiede, in proposito, “a quale leader d’un Paese di tradizione e maggioranza cristiana sarebbe stato concesso di predicare e battezzare in un Paese di tradizione e maggioranza islamica”.
E invece “nella tollerante e pluralista Italia, in questo nostro Paese di profonde e vive radici cristiane e capace di una positiva laicita’, nella Roma cattolica, Gheddafi ha potuto fare deliberato spettacolo di ‘proselitismo’. Non sapremmo dire in quanti altri Paesi tutto questo avrebbe avuto luogo o, in ogni caso, avrebbe avuto spropositata (e stolida) eco”.

L’Avvenire prosegue affermando che questo show “probabilmente e’ stato un boomerang, una dimostrazione di quanto possano confondersi persino in certo islam giudicato non (più) estremista piano politico e piano religioso. Certamente e’ stata una lezione. Magari pure per i suonatori professionisti di allarmi sulla laicita’ insidiata…” L’editoriale riserva quindi un attacco al Tg1, sostenendo che lo spettacolo di Gheddafi e’ stato reso possibile “anche grazie a un tg pubblico incredibilmente servizievole e disposto a far spiegare alle otto di sera della domenica che il colonnello ha esercitato il ‘dovere’ di ‘ogni musulmano: convertire’ gli altri”.

Ci sta la critica a un tg1 marionetta governativa,
ci sta la critica al proselitismo da quattro soldi (soldi di chi?),
ma la rivendicazione della “positiva laicità” di una Roma in cui si può perfino promuovere l’islam no, dai.

think Yellow

Mi segnalava Lazzaro Pietragnoli questo pezzo di giornalismo:

Lambertow fa incetta di consensi tra i musi gialli giapponesi. Va infatti a Lamberto Dini (nella foto) un premio che Tokyo riserva ai cittadini stranieri: il Gran cordone dell’Ordine del sol levante. ()

per il quale non si è fatta attendere la risposta dall’ambasciata giapponese.

Silvio non può farci niente, ci ha rassicurati che non è xenofobo, ma quel Giornale mica è suo, no?

Libero di fare gaffe

080520093082 080520093081

il lavoro degli imbianchini in casa mi ha dato la possibilità di leggere spezzoni di articoli che altrimenti mi sarei perso…

secondo “Libero” i primi cento giorni di Obama alla Casa Bianca sono stati “disastrosi
l’articolo si concentra sulle gaffe o presunte tali – mai imbarazzanti e maldestre come quelle del nostro premier, per carità – e come ciliegina sulla torta da bieca rappresaglia berlusconiana, vorrebbe citare la first lady in una dichiarazione “non siamo una coppia da favola

notizie laiche iberiche

La decisione del governo Zapatero per arginare il ricorso agli aborti
specie da parte di minorenni. “Per scoraggiarne l’abuso costerà 20 euro”

Spagna, la pillola del giorno dopo
si potrà acquistare senza ricetta

Spagna, la pillola del giorno dopo si potrà acquistare senza ricetta

Il ministro Trinidad Jimenez

MADRID – Le farmacie spagnole venderanno liberamente la pillola del giorno dopo, senza più l’obbligo di presentazione di ricetta medica: la decisione è stata annunciata dal ministro della Sanità Trinidad Jimenez e da quello per l’Uguaglianza Bibiana Aido, in una conferenza stampa congiunta.

Oracle and Sun

oracle press overload

Diciamo che è una di quelle notizie che ti immagini da anni (e che non scrivi come queste previsioni ciccate :D).
Soprattutto dopo che hai lavorato su Oracle, in Java e su Solaris, e poi su MySQL (che è stata acquisita da Sun poco più di un anno fa).

Sono scenari che ti immagini anche abbastanza naturali, l’alleanza tecnologica e strategica tra le due corporation è decennale; addirittura il motore di Oracle ha dei pezzi in Java, e anche i consulenti Oracle ricordo che spingevano molto per l’installazione del loro database su piattaforme Sun-based (motivazioni sia strategiche che di design architetturale).

I rumors di acquisizione della Sun da parte di IBM erano dunque poco più che gossip buono per sviare l’attenzione?

Secondo me non c’è un reale “pericolo” per il futuro di MySql (di cui l’engine più diffuso, InnoDb, è tra le altre cose brevettato e sviluppato da una società del gruppo Oracle), ma probabilmente coglieranno l’occasione per rimodulare l’offerta dei database server e dei servizi di consulenza (mi auguro), a tutto vantaggio di un ampio mercato che va dal piccolo sviluppatore indipendente su piattaforme libere LAMP fino alla corporation.

Scelto per voi

Nelle notizie di oggi, “Scelto per voi”, il caro Tg1 non fa menzione nè della polemica su Sky, nè delle modifiche peggiorative alle detrazioni per ristrutturazioni ecologiche degli edifici, preferendo evidentemente Cristiano Ronaldo e altre amenità…

E’ proprio vero, l’informazione in Italia, segue filoni molto diversi…

ddl anti-blog

stamattina ero in automobile, come tutti i giovedì in cui vado al corso, e ascoltando come al solito radio capital, sentivo parlare prima del romecamp (bella pubblicità con spiegazione di cosa sia un barcamp, per una volta una divulgazione efficace su mezzo mainstream) e poi del ddl, detto anche «l’ammazzablog»

cosa c’è dietro queste proposte di legge?

ignoranza, malafede, voglia di mannaia, interessi corporativi da difendere, o altro ancora?

PI: La legge italiana antiweb mobilita la rete
"PI: La legge italiana antiweb mobilita la rete by sbarrax, on Flickr"

"Nessuna tensione fra Bush e Obama" dopo la fuga di notizie dall'incontro - esteri - Repubblica.it Vaticano, messaggio a Obama "No a staminali embrionali" - esteri - Repubblica.it Nel mirino di Obama 200 leggi di Bush Dall'ecologia alle cellule staminali - esteri - Repubblica.it Vigilanza Rai, il Pdl verso l'ultimatum "Un altro nome, o facciamo da soli" - Politica - Repubblica.it L'Istat fotografa lo stato dell'Italia sfiduciata e sempre più povera - economia - Repubblica.it Diaz, l´ultima immagine dello scandalo ecco l´uomo che porta le molotov | Genova la Repubblica.it
La Cgil decide lo sciopero generale Epifani infuriato con il governo - economia - Repubblica.it

più che una rassegna stampa, una stampa rassegnata

Usa No Gay

Repubblica.it – Speciale Elezioni Usa 2008 : Referendum, no alle nozze gay

Parlavamo di “Change“… ma quanto è vero che sono tanti stati in cui di certi cambiamenti non ne vogliono neanche sentir parlare…

dei referendum


Carissimo Veltroni,

mentre annunci di voler indire dei referendum per abolire il Ddl Senato 1108 29.10.2008, non è che magari ti ricordi che c’è anche un referendum elettorale di cui nessuno più parla?

Carissimo Veltroni,

capisco che è politicamente vantaggioso cavalcare ora che è bella grossa, e ha pure i suoi sacrosanti motivi, l’onda del malcontento nei confronti della “riforma” della scuola, ma intanto che si sta per spendere le energie per una raccolta firme, non varrebbe la pena di prendere un po’ più sul serio quel proposito di dare il via alla fantomatica “stagione delle riforme”?

Con affetto…

muore haider: rischio mitizzazione?

Austria, in un incidente muore Haider – leader xenofobo dell’estrema destra

non è mai di buon gusto gioire alla notizia della morte di qualcuno

ma potrei aggiungere un ulteriore dispiacere alla morte di haider ora, dopo una vittoria elettorale arrivata dopo anni di un percorso di moderazione nei toni e nei termini del suo estremismo, che potrebbe essere il pericolo della mitizzazione di una figura, di un personaggio, del quale si rafforzi la carica ideologica all’interno di una zona che probabilmente non ha bisogno di ulteriori stimoli ultranazionalistici e xenofobi

del facebook e del porno

come al solito, i giornali online di queste parti arrivano con un bel po’ di ritardo a divulgare cose di cui magari non hanno neanche compreso il significato (il cosidetto “leggere tra le righe“)

succhede

Reinondazione Stalinista

Ooops, ho sbagliato forse titolo?

Forse esistono ancora i comunisti in Italia, alzano il pugno e cantano bandiera rossa &c… ?

Naaaa, devo essermi svegliato in un altro stato, in un altro periodo, o forse in un altro mondo.


ultimo giorno del congresso di rifondazione a chianciano

Ferrero: «Più col popolo, meno in tv»
Vendola: «Io, sconfitto da comunista»

Nessun accordo tra i gruppi ma i bertinottiani escludono la scissione. Migliore: «Faremo opposizione nel partito»

del GUADEC

sono anni che utilizzo GNOME con piacere, soddisfazione, quasi affetto, sicuramente convinto di aver visto crescere uno strumento che vada al di là di un semplice desktop manager

via emmanuele, ho scoperto un po’ tardi che in questi giorni si svolgeva a istanbul (si conclude oggi) il GUADEC (GUADEC (pronounced GWAH-DEC) is an acronym for the GNOME Users? And Developers? European Conference.), e pian piano da l� ho cominciato a leggere su quello che � tracciato, del futuro di GNOME

Freenet 0.7.0 "Darknet" released

Ubuntu 8.04 LTS

http://www.ubuntu.com

The Ubuntu team is pleased to announce Ubuntu 8.04 LTS (Long-Term Support)
on desktop and server, continuing Ubuntu’s tradition of integrating the
latest and greatest open source technologies into a high-quality,
easy-to-use Linux distribution.Read more about the features of Ubuntu 8.04 LTS in the following press

releases:

Desktop edition http://www.ubuntu.com/news/ubuntu-8.04-lts-desktop
Server edition http://www.ubuntu.com/news/ubuntu-8.04-lts-server

Ubuntu 8.04 LTS will be maintained and supported for three years on the desktop and five years on the server.