Copiare Software Non E’ Reato

“COPIARE SOFTWARE NON E’ REATO”

“COPIARE SOFTWARE NON E’ REATO”, come provocazione, per affermare il
diritto a condividere conoscenze oltre leggi restrittive che continuano a
costruire la scarsità artificiale delle idee.
“COPIARE SOFTWARE NON E’ REATO”, perché esiste una possibilità che va
affermandosi, radicalmente alternativa alle restrizioni dell’ economia
della “copia vietata”.

Oggi il software libero, insieme alle licenze diverse da “tutti i diritti
riservati”, crescono come ipotesi reali per la condivisione di contenuti,
come dinamiche di diffusione sociale delle tecnologie, come nuove pratiche
per la loro gestione.
Dentro il magma del mercato globale, cresce una alternativa forte su cui
costruire la produzione di valore: il software libero. Combattuto con
pervicacia da monopolisti di ogni ordine e grado per lederne il potenziale
innovativo e libertario, corteggiato da corporation e grandi gruppi per
catturarne le spinte ambiziose e democratiche, il free software ha rotto
gli argini, mettendo tutti noi davanti a nuove sfide e possibilità.
Il nuovo terreno di confronto, conquistato dalle spinte di chi in questi
anni si è battuto per accrescere la potenza e la diffusione di questo
strumento, richiede una nuova cassetta degli attrezzi, una discussione tra
tutti per saper affrontare al meglio le possibilità offerte da questa
nuova sfida, cogliendone insieme a pieno i rischi.
D’altra parte questo nuovo livello del discorso è stato raggiunto proprio
attraverso il desiderio collettivo di condividere conoscenze, una
incessante spinta mossa dalla curiosità, dalla voglia e dalla capacità di
interrogarsi.
E’ da questa spinta che vogliamo partire.
Copiare software non è reato

Per questo abbiamo scelto di discutere insieme a chi, in questi anni, ha
contribuito con altri ed in vario modo a spingere in avanti le frontiere
di questo strumento, della condivisione, della libera circolazione.

Interverranno:

Benedetto Vecchi il manifesto
Alessandro Rubini programmatore
Davide Dozza OpenOffice.org
Paolo Didone’ Ass.ne Software Libero
Carlo Gubitosa scrittore
Antonella Beccaria giornalista e scrittrice
Lele Rozza attivazione.org
Alessandro Metz consigliere regionale dei Verdi nel Friuli Venezia
Giulia CopyRiot cafè