Lettera aperta al Ministro Bersani

————————————————

Lettera aperta al Ministro Bersani

C.A.
Ministro Luigi Bersani

OGGETTO: telegramma al Ministro

Egregio Ministro
Tra i provvedimenti del Decreto che porta il Suo nome troviamo l’obbligo per tutti i soggetti titolari di partita IVA di procedere al pagamento del modello F24 per via telematica.

L’ufficio delle entrate ha tempestivamente messo a disposizione dei cittadini un software dedicato a questa operazione. Questo software e’ scaricabile
gratuitamente dal sito dell’agenzia.

Il limite e’ che detto software e’ proprietario e funziona solo ed esclusivamente su piattaforme proprietarie.

Questo comporta che un cittadino titolare di partita iva e’ costretto ad acquisire un computer e, soprattutto, e’ obbligato ad acquistare anche le costose licenze di software proprietario, sebbene ci siano in circolazione delle validissime alternative libere, facilmente scaricabili dalla rete.

Notiamo due importanti incongruenze in questa iniziativa:

la prima riguarda la “Direttiva Stanca” che impone:

“- Criteri tecnici di comparazione – Le Pubbliche amministrazioni nell’acquisto dei programmi informatici dovranno privilegiare le soluzioni che:

– assicurino l’interoperabilità e la cooperazione applicativa tra i diversi sistemi informatici della Pubblica amministrazione, salvo che ricorrano peculiari ed eccezionali esigenze di sicurezza e di segreto;

– rendano i sistemi informatici non dipendenti da un unico fornitore o da un’unica tecnologia proprietaria;

– garantiscano la disponibilità del codice sorgente per l’ispezione e la tracciabilità da parte delle Pubbliche amministrazioni;

– esportino dati e documenti in più formati, di cui almeno uno di tipo aperto.”

la seconda riguarda le leggi europee sulla concorrenza, dal momento che una iniziativa istituzionale avvantaggia in maniera assoluta alcuni distributori di software, senza tenere conto del mercato nella sua complessita’.

Crediamo che l’accessibilita’ ai saperi e agli strumenti debba essere un obiettivo primario, e le iniziative istituzionali devono andare in questa
direzione.

Certi di avere suscitato la Sua attenzione, chiediamo di porre rimedio a questa anomalia.

Alessandro Metz consigliere regionale FVG

Prog Angelo Raffaele Meo politecnico di Torino

Prof Alessandro Rubini

Matilde Ferraro Assessore Comunale a Cosenza e membro della commissione ministeriale sull’ E-governance in Internet

Davide Dozza Presidente di Openoffice.org Italia

Valerio Ravaglia Attivazione.org

Lele Rozza

Stefano Maffulli Presidente di Free Software Foundation Euurope-I

Marcello Saponaro Consigliere Regionale Lombardia

Carlo Daffara Responsabile della ricerca di Conecta srl e membro del gruppo di lavoro SME dell’ICT Task

Antonella Beccarla Presidente di Renomo srl

————————————————
potete sottoscrivere la lettera aperta inviando la vostra adesione a Lele Rozza