agosto-(a)hi-tech

Hp P. C5200 Non certo per dare credito alla classificazione nella quale wikio ha incluso il mio blog (tematica “high tech”, mamma mia… che fantasia), ma in questo agosto, oltre alle recenti esperienze in negozi di arredamento/complementi (tra cui, la due giorni all’ikea di carugate, penso mi segnerà per molto tempo), si potrebbe quasi dire che la quattordicesima me la sono dolcemente rollata e fumata, anche grazie a svariati prodotti di elettronica di consumo, di cui sentivo più o meno la necessità…

acer little mouse oltre alla ottima hp photosmart C5200, riconosciuta prontamente da ubuntu (come una C5100) e perfettamente funzionante (anche come scanner), ho creato un notevole ammasso di periferiche usb nuove, tra cui un hd esterno trekstor e un piccolo mouse ottico acer, il che ha richiesto l’aggiunta di un piccolo hub usb (alimentato) aggiuntivo

una considerazione personale su certe “tendenze tecnologiche”, quali l’utilizzo di usb per ormai quasi tutti i tipi di periferiche, è che l’ergonomia generale “del sistema” IMHO non è aumentata, perche’ si e’ spostata quell’apparente facilità di plug&play (orrida espressione, sì, lo so) – valida per alcune periferiche il cui uso “normale” non prevedeva un cordone ombelicale da/verso il PC – a un indiscriminato metodo di connessione anche per periferiche il cui uso non può prescindere dall’essere attaccato al computer (tutto questo delirio per dire: “Ma se ogni volta che compro una periferica nuova, o per una nuova esigenza o per sostituzione di una vecchia, questa è usb, quante diavolo di porte usb mi serviranno? Quanti altri cavolo di hub e pallosi giri di cavi mi toccherà impegnare?”)

ora e’ meglio che io vada a letto