liberi cantieri di sbarrax
May I?
May I?

May I?

fumo di antico toscano scivola pannoso su pochi, secchi, distinti sorsi di grappa nonino
ad accompagnare una serata conclusa sul balcone ad ascoltare il rincasare di un vicinato del “borgo san michele” ormai popolato, ormai dormiente, ormai accoccolato
il balcone è bagnato ma la pioggia ora è spenta
a momenti so che arriverà la subaru impreza tamarra e rumorosissima del dirimpettaio, gravemente gracchiante negli scarichi di marmitte inutilmente ridondanti, mentre treni veloci e merci che passano riflettono le onde sonore dei loro passaggi sulle case davanti alla mia creando echi innaturali e fuorvianti, quasi che la linea passasse da fombio verso somaglia anzichè da codogno verso san fiorano come la realtà vuole
c’è un’altra vicina che vuole convincere con poca convinzione il proprio cane ad abbandonare la terrazza per esser rinchiuso in altri siti
la grondaia gocciola e il mio pitosforo accoglie qualche gocciolina sulle sue foglie grandi e riconoscenti per la reinvasatura di due mesi fà
nel frattempo la bambina di sotto, dopo un tonfo, esplode in fragorose grida
è un piccolo mondo di maggio che cerca di andare a dormire ma forse non ci riesce

io penso che non mi dispiacerebbe fare una capatina alla maggiolata di lucignano, ma temo che questa domenica non ci saranno i tempi tecnici necessari per una gita così a lunga gittata

buonanotte

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: