Giorno: 14 Luglio 2008

politichetta

più confronto il presente col passato e più la domanda “dove sono finiti i politici e la politica?!?” assomiglia a un suono perso in una death valley

nel partito dei comici dalle tante provocazioni e dalle poche risposte, ora emerge più di prima il di pietro – uno dei tanti “che non poteva restare a fare quello che faceva prima…” – che nella sua scompostezza dice anche una cosa vera
ovvero dell’incosistenza del partito democratico se confrontato con il suo elettorato

tra le altre cose, è proprio il caso di domandarsi a chi si rivolge il pd, se mai si rivolge, e dove voglia andare

se ognuno di noi hai i rappresentanti che si merita, probabilmente siamo stati davvero troppo distratti

enchilada

stasera la morosa, causa impegno pre-serale, non mangerà a casa mia come nel periodo estivo
colgo l’occasione per far fuori le tortillas messicana con una bella enchilada, che lei proprio non gradisce

è comunque un mangiare triste, non mangia qui solo per una sera e sento il posto vuoto
il grill è pronto, io un po’ meno

Apricot – Open Game!

E` stagione di albicocche…
Sulla scia di di Big Buck Bunny, dal mondo Blender arriva ora un gioco 3d (sempre sotto licenza Creative Commons Attribution ).

Clicca qui per saperne di più su Apricot


Apricot – Playable Demo! from Pablo Vazquez on Vimeo.

quella giusy…

ferreri che riempie i palinsesti di troppe radio, con tutto che è italianissima e non avrebbe nemmeno una brutta voce, ma perchè deve fare la amy winehouse de noantri??!?

Perseveranza…

ho risentito stamattina questo detto napoletano e l’ho fatto mio,  almeno per oggi

Dicette o’ pappice vicino a’ noce: damme o’ tiempo ca te spertuso…

fresChino

passare dall’isola carolina stamattina consegna alla pelle ricordi di vacanze, di questo periodo, di quando avevo quattordici anni, a tamion (val di fassa)

ci si svegliava presto, si andava a prendere il latte appena munto nella piccola stalla vicino a casa, lo si bolliva e si faceva colazione

poi fuori, pronti per le escursioni, anche fino alle 9, c’era proprio quest’aria frizzante, fresca, che pizzica ai pori e ti mantiene vivo, sveglio, pronto

ricordi di un tempo sereno che spero possa tornare, in qualche modo