fresChino

passare dall’isola carolina stamattina consegna alla pelle ricordi di vacanze, di questo periodo, di quando avevo quattordici anni, a tamion (val di fassa)

ci si svegliava presto, si andava a prendere il latte appena munto nella piccola stalla vicino a casa, lo si bolliva e si faceva colazione

poi fuori, pronti per le escursioni, anche fino alle 9, c’era proprio quest’aria frizzante, fresca, che pizzica ai pori e ti mantiene vivo, sveglio, pronto

ricordi di un tempo sereno che spero possa tornare, in qualche modo