Giorno: 22 Ottobre 2008

18:23

Salgo sul 18:23
quel localaccio che va pianissimo, ferma in tutte le stazioni, e spalma ritardo democraticamente a ogni stazione
Dagli altoparlanti messaggi goffi e preregistrati intervallati da suoni di sistema di windows 3.1 (plin …  plin … )
Due maturi fidanzatini sulla panchina a baciarsi e a sorridersi
Dentro di me, osservatore per vocazione, c’è un grande senso di schiacciamento
Fare i conti per la fine del mese era più semplice un tempo, anche se non posso e non voglio dare la colpa alla congiuntura e alla crisi internazionale dell’economia
Erro, registro, medito, riparo

contratti adsl… resistance is futile

temo proprio che – dopo anni di fiera resistenza – mi toccherà cedere e abbandonarmi nelle mani di mamma-telecom-italia

può essere un ragionamento semplicistico, ma non è tanto distante dal vero

a sbattersi un attimo si può certamente cucirsi addosso un’offerta senza canone telecom stando sotto i 40 euro al mese iva inclusa, ma la ricerca è complessa e i contratti di questi operatori merdio-piccoli sono spesso delle trappole da sirena

ora che sto per disdire la “superadsl” di siportal, spunta un fantomatico articolo 13 modificato rispetto al contratto che firmai io, e di cui non mi venne notificata in alcun modo la variazione

qualora l’opetore varii in modo peggiorativo le condizioni del contratto, è diritto del sottoscrittore di recedere dal contratto senza alcuna penale

ma, stando a loro, la email che mi avvisava della variazione fu spedita, e «caso mai l’avrà filtrata il suo antispam»    (ma fatemi il piacere…!?!)

ci tengono a specificare che i 59 euro + iva richiesti non sono una penale ma un “costo di disattivazione” che – stando a quanto dicono – è la stessa telecom italia a volerlo

il mercato libero in italia è ancora un”illusione, i consumatori possono solo consumare e stare zitti

dunque, viva la telecom. che tanto sempre lei bisogna pagare, no?!?