Novembre 2008

Un Cielo al Venti Percento

Berlusconi scende in campo in prima persona per difendere la norma del decreto anticrisi che aumenta l’Iva sulla pay tv dal 10 al 20% e ribalta le accuse di conflitto d’interesse sull’opposizione…

E domattina come faccio a dire a un berlusconiano abbonato a sky che gli raddoppia l’iva e il suo triplice abbonamento costerà sensibilmente di più?

Ah, già, dimenticavo – che pezzente che sono – non saranno certo quei pochi euro in più al mese a cambiare la vita, no?!?

Potenziamento bici comunali a Lodi

bici comunali (lodi) Interrogato il Comune di Lodi, in merito all’assenza di biciclette comunali alla Stazione di Lodi, ho avuto in brevissimo tempo una risposta, e delle migliori: non solo avrebbero provveduto a posizionare una rastrelliera di biciclette proprio davanti alla stazione, ma avrebbero anche potenziato il parco biciclette attualmente esistente.

Ho verificato di persona l’attuazione del piano di potenziamento, e hanno effettivamente fatto tutto nei tempi stabiliti.

Certo, Lodi è una piccola cittadina, ma il piano di trasporto sostenibile che abbina la bicicletta all’automobile e al treno è un segno che andrebbe imitato.

Ieri le biciclette erano coperte da parecchia neve, d’inverno forse ci sono situazioni in cui è meglio muoversi a piedi, in un centro così piccolo, ma immagino già che dall’anno prossimo, nel mio caso, mi dovrò spostare di sede e la bicicletta del comune sarà lì pronta ad aspettarmi appena sceso dal treno 🙂

Pagine Bianche

neve alla stazione di lodi

Sono pagine bianche, quelle su cui raccontare questi giorni.

Bianche come una neve che, se pur modesta rispetto a quelle che ricordo io negli anni ottanta, ha messo tanta agitazione a degli automobilisti che non ci sanno convivere.

Vuoi perchè non è più tanto frequente, vuoi perchè le auto di oggi hanno delle tarature delle centraline elettroniche che falsano lievemente il rapporto tra la automobilista e reazione, non è raro vedere automobili fare cose folli fuori dal controllo del guidatore.

E’ altresì interessante osservare come pendolare ferroviario la differenza di impatto sul sistema nervoso – calmo il viaggiatore di treno, nervoso l’automobilista – e benedire il giorno in cui scelsi lo switch (e anche il fatto di venire ad abitare in un posto vicino a una stazione).

corso p.f. #8

Si è concluso, il corso, in un incontro a metà tra una celebrazione e una preghiera cantata.

Un atto un po’ freddo, un po’ liberatorio, un po’ distensivo.

Qualcosa di buono è rimasto, certo.

Ma è piccolo rispetto al punto di domanda grosso come i dubbi sull’utilità per il futuro coniugale di siffatti corsi.

Rimangono le persone incontrate, certo, ed è sempre un buon motivo.

Ma dopo quello c’è solo un po’ di formalità. E di ricordi che sbiadiranno in fretta, imho.

Pagine Scure

Son pagine scure

Scure come il buio che avvolge l’appartamento

Dentro, luce, calore, elettricità

Appena fuori, buio, freddo, staticità

Niente cancelli elettrici, niente antenna televisiva centralizzata, niente citofono

E’ semplice: l’enel ha tagliato la corrente condominiale (bolletta non pagata, vatti a fidare… 🙂 )

Sorrido 🙂

banna che ti passa

sull’onda probabilmente delle poste italiane, dalle quali sono state imitate tante IT-deficienze come i worm che intasarono la rete interna, anche qui nel feudo i social-cosi come facebook e myspace sono stati “oscurati”

all’inizio ho colto il fatto con ilarità

poi, ragionandoci, si arriva alla triste conclusione che se l’unico modo che ha un’azienda di controllare e misurare il lavoro e la produttività è questo, il medioevo è proprio la collocazione storico-culturale appropriata

FBI: FaceBookInhibition