Fotografia di un'Italia

Al di là di quelle che è il clima elettorale, penso non faccia mai male ribadire che non sono questioni strettamente politiche quelle sul tavolo di ogni discussione che riguarda il Sig.B.
Un paese in cui si parla sempre e soltanto di lui, non della politica, non delle cose da fare, di quelle fatte, di quelle da rifare.
Il suo progetto mediatico è pienamente realizzato.

Abbiamo bisogno di rimettere noi al centro dei problemi e delle discussioni.
E’ quindi la fotografia dell’Italia telenarcotizzata che spero di poter consegnare (al più presto) alla storia come uno dei periodi più mediocri della nostra società.
Giovani e giovanissimi che non solo non ne vogliono sapere della politica, ma nemmeno di fare cose che riguardino cultura, progetto, socializzazione.
L’effimero festaiolo da happy hour è il “godersi la vita“, come ho sentito dire da un quindicenne a me vicino (mio fratello).