Tag: ferrovie

Come se niente fosse 

Probabilmente in Giappone si sarebbe suicidato il Ministro dei Trasporti e forse anche il Primo Ministro, in Italia invece solo qualche trafiletto, molto meno scalpore insomma di qualunque altra cazzata da gossip.

Il fatto è che si ferma per un guasto alle linee di alimentazione dei treni niente meno che una delle stazioni più importanti d’Italia (se non La più importante, Milano Centrale) e niente, nessuna interrogazione parlamentare straordinaria, nessun messaggio di scuse di qualche esponente del governo, nessun provvedimento annunciato per far pagare un disservizio che può accadere impunemente solo nella stazione di un paese di mille anime, non per un crocevia di viaggiatori e pendolari al rientro da una giornata lavorativa, è inammissibile.

Una troppo rassegnata rassegna stampa:

del famigerato collegamento veloce Piacenza-Rogoredo

“Stiamo attuando il percorso annunciato nel corso dell’Assemblea dell’Associazione Industriali – ha detto il presidente Massimo Trespidi – esplorando ogni possibilità e percorrendo tutte le vie istituzionali che possano dare concretezza al tema del collegamento veloce tra Piacenza e Milano; tema già nell’ agenda dei Governatori di Lombardia ed Emilia Romagna e sul quale la Provincia sta lavorando attraverso incontri serrati sia con le Istituzioni che con le Società che si occupano di mobilità e trasporto. Il collegamento veloce con Milano Rogoredo è da sempre un tema molto seguito e che suscita il massimo interesse e non solo per agevolare i 10mila piacentini che ogni giorno si recano in Lombardia per lavoro.

via PiacenzaSera.

Era da un po’ che rimaneva nel limbo, questo progetto che in teoria doveva esser pronto nel 2009.

Passerella Elettorale

Sempre per l’operazione “salvare le apparenze“, l’amministrazione codognese uscente o RFI (o tutti e due assieme?) hanno fatto un interessante maquillage della malandata passerella che collega via trivulzio (quartiere san biagio) al piazzale della stazione fs di codogno (passerella che percorro tutte le mattine pure io) che nelle settimane scorse aveva perso “dei pezzi” per l’ennesima volta.

Con questo intervento probabilmente non cadranno più pezzi in testa alle persone o ai treni, ma il problema è strutturale: quella passerella cade tutta a pezzi!

A quando gli ultimi metri di sottopassaggio sotto al binario 5 che risolverebbero definitivamente il problema?!?

2011-05-11 08.05.08

2011-05-11 08.11.04

[permalink]postato su freelabs[/permalink]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: