riflessioni

striscia

in tante parole spese da uomini di politica, cultura, società civile e pure blogosfera&c., ritrovo spesso, troppo spesso, un futile schierarsi ideologicamente da una parte o dell’altra, in pratica trovano in una tragedia il pretesto per contrapporsi, dimenticando i veri sconfitti: i morti ammazzati, indipendentemente dalla loro nazionalità quando leggo delle persone – che ritengo… Continua a leggere striscia

barack e burattini

tutti a bloggare, giustamente, sull’elezione di barack hussein obama II c’è chi come l’amico marcello prende spunto per fare seria riflessione politica sulla sinistra italiana e sulle opportunità sprecate per formare un pd e non lasciare questo pd armadio vuoto di cadaveri c’è un imbarazzante senatore della maggioranza che si erge a ignobile esempio di… Continua a leggere barack e burattini

sbarraxpuntozero

i primi approcci alla Internet avvennero imparando i rudimenti del s.o. gnu/linux, per integrare i giganteschi manuali della apogeo informatica (fine anni novanta) qualche anno più tardi, saltando da un forum all’altro – tra la connettività dell’ufficio e il cinquantaseicappa casalingo comprato e acceso di nascosto dalla madre – trovai dei ragazzi che mi insegnarono… Continua a leggere sbarraxpuntozero

ieri più di ieri

ieri, più di ieri ieri pesa di più di quanto pesasse ieri prima il fratello, che ricordo ancora – come in qualche foto a corredo di questo post – un bambino – piccolo, furbetto, sveglio, ma sempre un bambino – perchè è così che è impresso nei suoni del mio cervello, nelle immagini della mia… Continua a leggere ieri più di ieri

/home

magari tutti tutti i giorni, mi annoierebbe un po’ ma pensare (anzi, ripensare) di poter lavorare da casa, avendo tutti gli strumenti a disposizione, e non poterlo fare solo per questioni burocratiche e culturali, un po’ rabbia la fa in fondo, spostarsi (in treno), interagire coi colleghi (che non sono poi tutti così antipatici, dai… Continua a leggere /home

domani cucino io

… altro che vissani e la clerici … 😀 sono parecchi mesi che mi frulla per la testa di aprire un’attività enogastronomica o un’enoteca con piccola cucina, o un vero e proprio ristorante non è solo il frutto di considerazioni che nascono dal piacere del cucinare (e anche riuscirci discretamente, così mi dicono) perchè trasformare… Continua a leggere domani cucino io

dei denari e dei talenti

Con un governo che grazie al suo marketing vuole affermarsi come il governo che porta ordine, efficienza, taglia le tasse e premia “i migliori”, magari c’è da fare anche un po’ di promozione della realtà e ascoltare chi parla delle opportunità mancate. Contiguo, riporto questo passaggio del pezzo “Aspettando la riforma dei talenti” di Michele… Continua a leggere dei denari e dei talenti

sit down

questo post, potrebbe sembrare una cagata, ma non necessariamente lo è stamattina riflettevo, seduto sul wc, su come gesti di vita quotidiana possano essere, a seconda del sesso a cui si appartiene, delle cose banali o più complicate in effetti i maschi, fuori da casa loro (parlo per me, almeno), si siedono poche volte sulla… Continua a leggere sit down

noncambiare

Stasera, tornando a casa dalla cena a casa di mia madre, sentivo il buon ariemma su radio capital, parlare e incentrare la trasmissione (come sempre di ottima musica, per inciso), sulle delusioni d’amore e sui cambiamenti. I cambiamenti – di vita, di lavoro, di casa, di partner, di nazione – una volta suonavano un po’… Continua a leggere noncambiare

piedi sotto

rivedere a distanza di qualche anno six feet under, con una testa e un orario diversi, provoca ancora strane sensazioni in una, rivista stasera, il fratello alto dei due impresari, quello un po’ fumato, paranoico e che vede i fantasmi, sale su una montagna, si gode il vento e la vista, fuma, e appena chiusi… Continua a leggere piedi sotto