riflessioni

domani cucino io

… altro che vissani e la clerici … 😀 sono parecchi mesi che mi frulla per la testa di aprire un’attività enogastronomica o un’enoteca con piccola cucina, o un vero e proprio ristorante non è solo il frutto di considerazioni che nascono dal piacere del cucinare (e anche riuscirci discretamente, così mi dicono) perchè trasformare… Continua a leggere domani cucino io

dei denari e dei talenti

Con un governo che grazie al suo marketing vuole affermarsi come il governo che porta ordine, efficienza, taglia le tasse e premia “i migliori”, magari c’è da fare anche un po’ di promozione della realtà e ascoltare chi parla delle opportunità mancate. Contiguo, riporto questo passaggio del pezzo “Aspettando la riforma dei talenti” di Michele… Continua a leggere dei denari e dei talenti

sit down

questo post, potrebbe sembrare una cagata, ma non necessariamente lo è stamattina riflettevo, seduto sul wc, su come gesti di vita quotidiana possano essere, a seconda del sesso a cui si appartiene, delle cose banali o più complicate in effetti i maschi, fuori da casa loro (parlo per me, almeno), si siedono poche volte sulla… Continua a leggere sit down

noncambiare

Stasera, tornando a casa dalla cena a casa di mia madre, sentivo il buon ariemma su radio capital, parlare e incentrare la trasmissione (come sempre di ottima musica, per inciso), sulle delusioni d’amore e sui cambiamenti. I cambiamenti – di vita, di lavoro, di casa, di partner, di nazione – una volta suonavano un po’… Continua a leggere noncambiare

piedi sotto

rivedere a distanza di qualche anno six feet under, con una testa e un orario diversi, provoca ancora strane sensazioni in una, rivista stasera, il fratello alto dei due impresari, quello un po’ fumato, paranoico e che vede i fantasmi, sale su una montagna, si gode il vento e la vista, fuma, e appena chiusi… Continua a leggere piedi sotto