Tag: milano

CodEmotion Milano 2019

This year I had the possibility of choosing among good talks with calm and it paid off honestly…

On the organisational side, I have to say it got worse… food was extremely below the expectations, I really can’t find the match for a (not-so-little) paid event. Moreover, staff at the room corners seem to know nothing about organisation matters and I was a bit astonished.

Anyway, I can say a little about the talks…

 

Building Stateful Clustered Microservices with Actors and Kubernetes – Hugh McKee

I couldn’t attend the whole talk, but I found it very interesting, since I don’t have a deep knowledge of Akka, while I obviously knew Kubernetes, so the application was very attractive.

 

Java Migrating to 11 in real app – Poitr Przyby

This talk seemed a bit sciolistic but… the guy was a good performer!

It could be boring to hear a long list of a language features, which are changing from a major release to another, so the speaker should entertain the audience and keep it awaken 🙂

Piotr threw some Polish jellyfish packs to people answering his questions

 

Deploying Go Functions – Julien Bisconti

I didn’t appreciate very much this talk, because the actual part I wanted to see at work – the FaaS deploy system – has not actually been showed more than twice and very slightly.

A pity.

 

Combining Serverless Continuous Delivery with ChatOps – Viktor Farcic

He simply worths the  ticket.

I didn’t really want to attend CodEmotion this year, but when I saw that there was Viktor – an amazing person I knew in Amtersdam, attending a CloudBees course – I changed my mind.

He showed the present and the future of Jenkins X, a promising project which is evolving under the hood and it will change the way we look at CI/CD with the Jenkins family (actually it’s not Jenkins anymore!)

 


Second day

The Life of a Packet Through Istio – Matt Turner

An illuminating talk that showed the Istio components and how they manage the east-west networking inside a kubernetes cluster

Continua a leggere

Come un palcoscenico

Metro di Milano

al confine
border line

Se provi ad avvicinarti al fondo della banchina e a guardare le gallerie da vicino, ti apparirĂ  evidente il distacco di luci come tra due mondi diversi

ai tuoi occhi il contrasto tra i due scenari ti apparirĂ  come in un teatro, posizionandoti in platea sul bordo del palcoscenico per scorgere le quinte

tu sei in platea, la galleria le quinte, la carrozza è il palcoscenico dove va in scena il tuo viaggio

viaggio a volte freddo, altre bollente e maleodorante, quasi sempre in piedi, e qualche volta con emozionanti frenate che ti scaraventano addosso agli altri.

Codemotion 2016

Avrei voluto scrivere un report dettagliato su questa conferenza di due giorni, ma non ne ho avuto le energie (o meglio, avevo iniziato ma ho perso la bozza a causa di un mancato sync dell’app di Evernote).

Note positive sono state la grande qualitĂ  dei keynote di inizio giornata (di sabato in particolare, dove un ragazzo di 13 fa un discorso fantastico riguardo all’etica dei programmatori e ricorda commosso Alan Turing, padre del computer e persona tormentata per la sua omosessualitĂ ).

Molto piacevole anche l’aver incontrato ex-colleghi di Fashionis e Agavee/SparkFabrik.

Guardando ai talk, ho scelto di dedicare il mio percorso ai filoni DevOps e Microservices e in ultima alternativa, AI/Machine Learning… sul primo filone ho trovato talk interessanti  esposti con chiarezza, in merito a Kubernetes, Docker, Architetture ServerLess.

Per quanto riguarda Microservices invece sono rimasto un po’ deluso, l’unico talk visto è stato quello di Mark Heckler (Pivotal): Living on the Edge (Service): Bundling Microservices to Optimize Consumption for Devices with Spring Cloud & Netflix.
Il buon Heckler ha calcolato male i tempi per una sorta di demo live, molto efficace per carità, ma rischiosa: non puoi fare una demo live così ambiziosa avendo 40 minuti a disposizione (di cui ne ha sprecati 10 in inutili premesse).

L’altro talk sui Microservices di venerdì pomeriggio è stato agilmente cancellato senza colpo ferire :-/

Indi per cui mi son gettato nell’area di AI e Machine Learning… con speaker di una noia mortale, slide a dir poco inefficaci, insomma dei fiaschi totali #1 #2

Il vero campione del sabato, quello che vale il prezzo del biglietto, è stato Sven Peters di Atlassian con il suo “Coding Culture“, roba di un altro pianeta proprio…



 

Continua a leggere

Come se niente fosse 

Probabilmente in Giappone si sarebbe suicidato il Ministro dei Trasporti e forse anche il Primo Ministro, in Italia invece solo qualche trafiletto, molto meno scalpore insomma di qualunque altra cazzata da gossip.

Il fatto è che si ferma per un guasto alle linee di alimentazione dei treni niente meno che una delle stazioni piĂą importanti d’Italia (se non La piĂą importante, Milano Centrale) e niente, nessuna interrogazione parlamentare straordinaria, nessun messaggio di scuse di qualche esponente del governo, nessun provvedimento annunciato per far pagare un disservizio che può accadere impunemente solo nella stazione di un paese di mille anime, non per un crocevia di viaggiatori e pendolari al rientro da una giornata lavorativa, è inammissibile.

Una troppo rassegnata rassegna stampa:

GG Sound Fest: Bimbi, Ramones e una giornata di festa!

GG1

CHE FESTA!
Ma ci pensi, una giornata all’aria aperta a Milano, dove i protagonisti sono i bambini con le loro famiglie, il gioco, la musica?
Se poi ci aggiungi la celebrazione dei Ramones allora diventa una giornata epica!

Ecco, smetti di immaginare, una giornata così esiste: è la GG Sound Fest, che approda al Circolo Magnolia di Milano, dopo le prime tre edizioni piemontesi.
 

MUSICA
Musica da ballare di tutti i tipi da un palco dj set, e un altro palco di concerti live che spaziano dalle ballate irlandesi al jazz moderno passando dalla taranta e dalle melodie per bambini.

BIMBI!
Pensando ai più piccoli: i corsi musica di Musindò per i bimbi 0-3, e poi maghi, clown, giocolieri e altri spazi di gioco, lettura e arte, in tutta tranquillità.
E naturalmente è tutto attrezzato per non lasciare mai in difficoltà i genitori: angolo allattamento, passeggino-parking, fasciatoio e tutto quello che serve per le esigenze dei piccolissimi.

RAMONES
Ai Ramones è  dedicata la mostra “Ramones Sniffing poster exhibition”:una raccolta di prime pagine dei giornali dagli anni Settanta a oggi curata da Ramones Sniffing Poster e Ramones World.
Il motto stesso della festa si rifĂ  al “Gabba Gabba Hey” della canzone Pinhead, frase storpiata da Freaks e divenuta essa stessa motto dei Ramones.

 

QUANDO
Domenica 22 maggio 2016 dalle 10:30 alle 18.

DOVE
Il luogo è lo storico Circolo Arci Magnolia, a Segrate alle porte di Milano (zona Idroscalo).

 

QUANTO COSTA
Il costo è di 7 € a persona, ma si riduce a 5 € per gli abbonati GG e per gli iscritti alla newsletter di www.giovanigenitori.it e è gratuito fino a 3 anni (o con l’acquisto dell’abbonamento).
Tutti gli eventi e i laboratori all’interno della festa sono ad accesso libero e gratuito. Non è necessaria la prenotazione.

INFO e CONTATTI
Circolo Magnolia
Via Circonvallazione Idroscalo, 41 – Segrate (MI)
Per informazioni: redazione@giovanigenitori.it
Clicca qui per l’evento su Facebook

SOCIAL
FACEBOOK: https://www.facebook.com/giovanigenitori/
TWITTER: https://twitter.com/giovanigenitori

CHI ORGANIZZA
Dietro a questo evento c’è Giovani Genitori, iniziativa editoriale torinese “dedicata alle famiglie eco e slow” 🙂

ZFDay

ieri, quasi come regalo per un anno di nuova ditta e nuova residenza, ho partecipato a una giornata dedicata a zend framework 2

iniziativa riuscita bene, ottimo livello degli speechers (in primis Enrico Zimuel, sviluppatore di ZF2 e persona molto brillante e gradevole)

è stata anche un’occasione per rivedere amici dell’epoca dei lug (@aleinside in primis, che ai tempi del milug era proprio un ragazzino, ora è un maturo fondatore di pug milano… diamine se son vecchio)

image
Enrico Zimuel

naturalmente i talk non potevano, per ragione di tempo, essere esaustivi, ma un buon livello approfondimento per soddisfare le curiositĂ  tecniche piĂą intime l’ho raggiunto parlando con gli speecher nei vari break

il framework è maturato molto, e ora non mi rimane che metterci le mani, a cominciare dalla skeleton app da clonare da github

devo dire che mi immagino anche un salto da fare, quello con php 6 totalmente a oggetti e piĂą robusto, un nuovo framework che ponga le basi per un’architettura veramente enterprise

Riattivare spazi in abbandono

interessante, inoltro via max innocenti:


Temporiuso.net, associazione culturale e DiAP Politecnico di MilanoPromosso da OCA- Officine Creative Ansaldo

In collaborazione con Hors Commerce e AIAB_ Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica

Con il patrocinio e sostegno di IF- Innovare il futuro

presentano:14-17 tr oca

RIATTIVARE SPAZI IN ABBANDONO

NON E’ FANTASCIENZA!

14-16 Giugno 2012

ore 16.30- 20.00

Officine Creative Ansaldo, Via Tortona 36

Come avviare dei progetti e politiche di riuso temporaneo a Milano?

Gli attivisti e ricercatori di Temporiuso.net con studenti del Dipartimento di Architettura del Politecnico di Milano

saranno presenti dal 14 al 17 giugno all’OCA, le Officine Creative Ansaldo per presentare i lavori in corso del progetto Temporiuso X Milano;

per partecipare ai dibattiti sui tavoli istituzionali e discutere di spazi,  di processi di riuso, di regole di accesso e autogestione;

per installare in collaborazione con gli artisti di Hors Commerce l’Astronave dei biSogni,

dove i cittadini potranno votare, con le schede spaziali, i luoghi in abbandono o sottoutilizzati delle zone 3,4,6,8,9

che vorrebbero vedere riaperti con progetti dedicati all’arte, artigianato, studentati, ostelli temporanei e spazi per attività di quartiere.

Per informazioni: info@temporiuso.org | 02 2399 5535/2678   www.temporiuso.org

Dal ponte

2012-04-30 08.54.16

A volte,

quando cammino in Via Ripamonti, sul ponte sopra alla Ferrovia che va alla stazione di Porta Romana,

mi sembra di passare su un ponte sopra al Tamigi

Continua a leggere

Meetup di Stack Overflow | 28-apr-2012

Condivido l’evento segnalato (e organizzato) da Rigel:

StartMiUp – 2nd annual Stack Overflow meeting

sabato 28 aprile 2012, 14.00

Via Federico Confalonieri 36, Milano (map)

We’ve declared April 28, 2012 as the second annual Stack Overflow Meetup Day! Last year over 2,000 of you got involved. It was amazing! This year, we’re calling on the entire Stack Exchange tech community* to double that number. We’re reaching out to every hacker, programmer and designer in the Stack Exchange family to join their local Stack Overflow Meetup on April 28th.

All you have to do is RSVP and maybe leave a suggestion for where people in your town can meetup. Consider bringing your favorite project to share and get help with, hire a speaker, or have your members do Ignite-style talks where anyone gets a maximum of five minutes to present. No matter what you plan to do, be sure to spread the word! And take photos at your Meetup; we’ll be featuring some of our favorite Meetup photos on the Stack Exchange blog.

Note: If your city or town has a group that’s interested in meeting but can’t do it on a Saturday, please feel free to host an SO Meetup anytime the preceding week. We chose a Saturday based on feedback from last year’s attendees, but some people may prefer an after-work meetup, and that’s perfectly fine!

And as a last little incentive… The top five Meetups with the most RSVPs and a venue picked out by April 9 will receive a little extra something from us at Stack Exchange HQ.

*Since our network has more than doubled in size during the past year, we’re inviting not only Stack Overflow users, but also members of Super User, Server Fault, Programmers, Ask Ubuntu, Unix & Linux, WordPress, Sharepoint, Game Development, Drupal Answers, DBA, Webmasters, IT Security, SQA, Cryptography, and Code Review! If you’re a hacker or programmer of any type who uses one of our tech-related SE sites, please join us.

via Meetup di Stack Overflow – Milan, LO, Italy | 28-apr-2012 – Meetup.

del famigerato collegamento veloce Piacenza-Rogoredo

“Stiamo attuando il percorso annunciato nel corso dell’Assemblea dell’Associazione Industriali – ha detto il presidente Massimo Trespidi – esplorando ogni possibilità e percorrendo tutte le vie istituzionali che possano dare concretezza al tema del collegamento veloce tra Piacenza e Milano; tema già nell’ agenda dei Governatori di Lombardia ed Emilia Romagna e sul quale la Provincia sta lavorando attraverso incontri serrati sia con le Istituzioni che con le Società che si occupano di mobilità e trasporto. Il collegamento veloce con Milano Rogoredo è da sempre un tema molto seguito e che suscita il massimo interesse e non solo per agevolare i 10mila piacentini che ogni giorno si recano in Lombardia per lavoro.

via PiacenzaSera.

Era da un po’ che rimaneva nel limbo, questo progetto che in teoria doveva esser pronto nel 2009.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: