Tag: aura

asl, distretti e dati "sensibili"

ho cambiato residenza già da parecchio tempo, e l’informazione di cambio di residenza è stata trasferita dal nuovo comune a motorizzazione civile, regione lombardia e al distretto di competenza dell’asl

attenzione: al distretto
ma non all’asl, che è divisa in distretti

giovedì pomeriggio della settimana scorsa, una volta accettato al pronto soccorso (dove sono arrivato per il secondo giorno di fila di terribile emicrania con aura), in automatico con la presentazione della card regionale dei servizi, è uscito ancora l’indirizzo di residenza vecchio
al distretto mi hanno detto che non comunicano variazioni dei miei dati alla loro stessa azienda sanitaria “perchè sono dati sensibili” (dubito che l’indirizzo di residenza sia un dato sensibile)

non sarebbe stato più logico comunicare la semplice variazione anagrafica all’asl di lodi che avrebbe replicato verso il basso l’informazione (così come è successo quando sono passato da Piacenza al lodigiano)…?

aura's back in town

Quand’è stata l’ultima volta?

Dovrei – è vero – tenere monitorata con più cura la frequenza della mia cara emicrania con aura.

Dalla prima volta di ormai nove anni fa, ho imparato a conviverci, a conoscerla meglio, a prevenire il peggio, a tenermi una scorta di almotrex sempre a disposizione.

Conosco i sintomi ma ignoro le cause, e non è per paura, è per pigrizia.

Ora voglio solo tornare a riposare e mi piacerebbe, tra le altre cose, risvegliarmi domattina con la testa a posto (ne dubito) e magari la risposta ad alcune mie email, visto e considerato che basta anche una risposta semplice, non un gran discorso.

il sabato piu` lungo

terribile week-end di coercizione feudale, con un sabato ad altissima compressione temporale… il padrone che fa visita, gli strumenti del maniscalco inadeguati e la fucina troppo fredda per lavorare lo sporco ferro, l’emicraura che andava a braccetto col risottino giallo consumato nella bottega dal fetido clima, tanto che ho dovuto andare a fare un giro per cambiare aria e riposare le tensioni

per fortuna, il sabato più lungo, si è concluso con una delle serate più divertenti e animate che ricordi ultimamente, passata al rockin’rho con gli amici del milug: le mie foto e quelle di Raval

=====================

some pics:

 bargnu rockin'rho a coffee by sbarrax

l'aura è tornata

dopo un anno e più, si è rifatta viva, la cara aura

quel sole giallo che si mette tra la mia retina e tutto il visibile, infausto segnale premonitore di una terribile fitta emicranica

questa volta la forma è stata più subdola, perversa e meno acuta – intontimento, nausea alternata e rincoglionimento menomante, i sintomi dell’exploit di ieri

a volte la paura e i misteri del corpo gettano la mente nel più cupo pessimismo ipocondriaco e le sensazioni diventano un fiume nero di nefaste previsioni

adesso il male si è placato (anche se non scomparso del tutto), mentre il mio medico è in ferie e io comincio a essere insofferente verso il feudalesimo lodigiano e a sognare mille e più vite alternative…

emicraura

ieri un’atipica emicrania con aura mi ha messo a letto dalle 15:30 fino a stamattina; mi ha fatto peraltro saltare l’incontro di ieri sera, in openlabs, con fabiux, insieme a valerio
stasera, quel poco di mal di testa che mi rimaneva è stato riacceso da un penetrante odore di solvente diffuso attraverso l’impianto di ricircolo dell’aria; in sintesi: ancor ora mi sta scoppiando la testa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: