Categoria: quotes

Giulio Alberoni – Wikipedia

Il successore di Benedetto, Clemente XII (eletto nel 1730), lo nominò legato in Romagna.

A Ravenna fu ricordato per aver avviato la costruzione del nuovo canale naviglio e del nuovo scalo portuale.
Ma incorse nella disapprovazione del pontefice a causa delle misure forti ed insostenibili con cui cercò di ridurre la piccola repubblica di San Marino ad assoggettarsi a Roma (occupazione alberoniana).
Di conseguenza, venne rimpiazzato da un altro legato nel 1740 e poco dopo si ritirò a Piacenza.

Qui, Clemente XII lo nominò amministratore dell’ospedale di San Lazzaro.
L’ospedale era una fondazione medioevale a beneficio dei lebbrosi. Essendo la malattia scomparsa dall’Italia, l’Alberoni ottenne il consenso del papa per la sua soppressione e istituì, al suo posto, un collegio per l’educazione al sacerdozio di settanta ragazzi poveri.
Tale istituzione prese il nome di Collegio Alberoni ed è tuttora esistente
.

Dopo la sua morte, fu sepolto nella chiesa del Collegio, al quale lasciò in eredità la somma di 600.000 ducati.
Il suo monumento funebre venne ornato di un bel busto-ritratto in marmo opera dell’Abate carrarese Giovanni Antonio Cybei (1754).
Lasciò, inoltre, il resto della sua fortuna a suo nipote.

via Giulio Alberoni – Wikipedia.

PI: Linus Torvalds vince il Millennium Technology Prize


i vincitori del millennium technology prize 2012 Shinya Yamanaka e Linus Torvalds

Torvalds condivide l’onore del premio tecnologico con il dottor Shinya Yamanaka, vale a dire lo scienziato che è stato in grado di creare le cellule staminali pluripotenti indotte: la generazione di cellule staminali da cellule adulte ha già cambiato in maniera radicale la ricerca biotecnologia e ancora lo farà nel prossimo futuro.

Per quanto riguarda Torvalds, invece, le motivazioni del premio sono presto dette: come fondatore originario del progetto Linux, lo sviluppatore e tecnologo finlandese ha dato vita a un “patrimonio” di codice accessibile a tutti che ha avuto e continua ad avere effetti in ogni ambito tecnologico immaginabile.

via PI: Linus Torvalds vince il Millennium Technology Prize.

Una piccola parte del premio darla anche Stallman?!? … vabbe’ dai scherzavo…

Adelante! presenta Laboratorio di Scrittura Narrativa

Ricevo da Michele e pubblicizzo:

L’Associazione culturale Adelante! in collaborazione con Gabriele Dadati vi invita a partecipare al primo LABORATORIO DI SCRITTURA NARRATIVA

Il “Laboratorio di scrittura narrativa” è un luogo in cui si prendono in considerazione opere letterarie per provare a smontarle e a scoprire su quali meccanismi si reggono. Lo scopo è quello di diventare non solo narratori migliori, ma anche e soprattutto lettori che reagiscono ai testi con consapevolezza.

Si tratta di un laboratorio e non di un corso perché la sua natura è quella di mettersi alla prova in prima persona. Oltre alle analisi di opere letterarie – da Dickens a Breat Easton Ellis – verranno infatti proposti degli esercizi che ogni partecipante svolgerà per poi condividerli con gli altri durante gli incontri successivi. Si parlerà in particolare di incipit, di dialoghi ben fatti, di invenzione narrativa e di costruzione della trama.

Il laboratorio si intende articolato in dieci incontri serali da due ore l’uno, a cadenza settimanale, tre dei quali dedicati all’incontro con altrettanti scrittori italiani attivi oggi, che in una lezione-dialogo con Gabriele Dadati e a disposizione delle domande dei partecipanti verranno a parlare di come hanno lavorato su loro particolari libri e su come funziona la loro esperienza di comunicatori.

Il laboratorio inizierà mercoledì 15 febbraio 2012 dalle 20.30 alle 22.30, presso la bottega di Iskra in via lodino 16/18 a Lodi. E’ prevista una quota di partecipazione che comprende, oltre agli incontri, anche materiale informativo e una copia del libro “(Non) un corso di scrittura e narrazione” di Giulio Mozzi, Terre di Mezzo Editore.

Saranno ospiti del laboratorio:

CHICCA GAGLIARDO: scrittrice e giornalista di “Glamour”.

MATTEO B. BIANCHI: scrittore e autore televisivo di “Very Victoria”.

MICHELE MONINA: scrittore, ha lavorato per MTV e Italia 1, ha tradotto libri di Lou Reed ed Eminem, Palahniuk e Nick Cave, ha scritto su “Rolling Stone”, “GQ” e “Marie Claire”

GABRIELE DADATI: scrittore e editor per Laurana Editore. Ha pubblicato Sorvegliato dai fantasmi (peQuod, 2006; Barbera, 2008), premio Dante Graziosi e finalista come Libro dell’anno per Fahrenheit di Radio 3 Rai, e Il libro nero del mondo (Gaffi, 2009). Nel 2009 ha rappresentato l’Italia nel progetto Scritturegiovani di Festivaletteratura di Mantova. Collabora con Booksweb.tv e scrive su “Libertà. L’ultimo suo romanzo Piccolo Testamento è pubblicato da Laurana ed. Collabora con Giulio Mozzi alla Bottega di Narrazione presso Laurana e insegna in diversi corsi di scrittura creativa.

PER INFORMAZIONI: scrivere a info@adelantelodi.org, 338 8094482

locandina_laboratorio

due leghe sotti i mari

l’esternazione di un esponente di primo piano del Carroccio, l’europarlamentare Mario Borghezio: «Le dichiarazioni di Galan? Un cretino, un idiota totale, un padano italianizzato. Dice così per motivi di bassa cucina politica», ha detto Borghezio.

via Galan: ministeri al Nord? Una puttanata intercontinentale – Corriere della Sera.


Mario Borghezio insiste. Dopo aver definito Ratko Mladic, il generale serbo arrestato pochi giorni fa a Belgrado e imputato davanti al tribunale internazionale dell’Aja di crimini di guerra e genocidio, un «patriota», l’europarlamentare della Lega Nord ha rincarato la dose, elogiando ancora Mladic. «Non ci sono poi tutte queste prove che a Srebrenica si sia trattato di genocidio, ci sono stati solo alcuni morti – ha detto Borghezio a La Zanzara, su Radio 24 – Mladic è stato un eroe per la sua gente, e anche per me». Il conduttore Giuseppe Cruciani gli chiede poi a chi paragonerebbe, se fosse italiano, Mladic, proprio come eroe o come patriota. «A Garibaldi. Anche se Mladic non ha mai rubato, Garibaldi invece…».

Il leghista ha anche attaccato Galan, ministro dell’Agricoltura, che aveva definito una «puttanata intercontinentale» la proposta di Calderoli per lo spostamento dei ministeri al Nord. «Le dichiarazioni di Galan? Un cretino, un idiota totale, un padano italianizzato. Dice così per motivi di bassa cucina politica», ha detto Borghezio.

Ascolta la puntata de La Zanzara

via BORGHEZIO: “MLADIC EROE, COME GARIBALDI” -ASCOLTA – Leggo.

Ubuntu 11.10 e GNOME3…

Ubuntu 11.10, la prossima release, includerà nei propri repository una pacchettizzazione di GNOME 3.0 perfettamente funzionante.

Già da adesso i primi pacchetti di GNOME 3 e di GNOME Shell stanno approdando nei repository principali della distribuzione: molto presto saranno disponibili per un’installazione “stabile”, e non solo. Gli sviluppatori di Ubuntu hanno infatti promesso che gli AppIndicator non saranno invasivi nel caso d’uso del desktop GNOME; al contrario di quanto accadeva con le release fino alla 10.10, in cui comunque gli indicatori venivano caricati a prescindere.

Con la nuova fornitura di GNOME sarà incluso un piccolo controllo, infatti, che abiliterà il supporto a AppIndicator solo in presenza di Unity, di cui abbiamo scritto nei giorni scorsi;

via Ubuntu 11.10 permetterà di installare GNOME3 | oneOpenSource.

dei talenti

(…) Venuto infine colui che aveva ricevuto un solo talento, disse: Signore, so che sei un uomo duro, che mieti dove non hai seminato e raccogli dove non hai sparso; per paura andai a nascondere il tuo talento sotterra; ecco qui il tuo.
Il padrone gli rispose: Servo malvagio e infingardo, sapevi che mieto dove non ho seminato e raccolgo dove non ho sparso; avresti dovuto affidare il mio denaro ai banchieri e così, ritornando, avrei ritirato il mio con l’interesse.
Toglietegli dunque il talento, e datelo a chi ha i dieci talenti. Perché a chiunque ha sarà dato e sarà nell’abbondanza; ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha.
E il servo fannullone gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti
.

Ffwebmagazine – Il coraggio delle riforme per far vincere l'Italia

dal periodico di FareFuturo…

Anzi, tre anni sono forse pochi, per sciogliere nodi vecchi di decenni. E allora, adesso che la campagna elettorale è fortunatamente conclusa, non c’è un minuto da perdere.

via Ffwebmagazine – Il coraggio delle riforme per far vincere l’Italia.

dissento, mancano i presupposti…
grazie a B, siamo in campagna elettorale permanente

H

In a Moment of Hope, Haiti Is Plunged Again into Despair
Resident walk next to a dead body after an earthquake in Port-au-Prince, Haiti.
Photo by Carlos Barria / Reuters – appeared on Time.com at:

In a Moment of Hope, Haiti Is Plunged Again into Despair – TIME.

Più di 100000 morti.
Silenzio.

##

Oggi si parla anche di ermeneutica giuridica[1] e di ermeneutica artistica, che sono rispettivamente la metodologia dell’interpretazione delle norme giuridiche e delle opere d’arte. Tuttavia, il compito dell’ermeneuta non si esaurisce nella lettura o nella statuizione del metodo interpretativo: il dialogo con le religioni (Hans-Georg Gadamer) e il pensiero politico (Jürgen Habermas) si declinano tutt’ora secondo quello che viene chiamato circolo ermeneutico.

Piuttosto sorprendentemente (date le sue origini), l’ermeneutica ha influenzato alcuni studiosi di intelligenza artificiale che hanno trovato inadeguato l’approccio cognitivista o quello dell’elaborazione delle informazioni per capire il pensiero umano.

via Ermeneutica – Wikipedia.

citazione

Mi scrive Paolo via email e lo cito:

«Se uno mi vede eliminare un crocifisso non mi darà dell’eretico, ma si porrà piuttosto la domanda affettuosa del come questo atto debba essere cattolicissimamente interpretato perché da un cattolico è posto»

Don Lorenzo Milani, lettera a A.Parigi, 1953

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: