Categoria: AsSoLi

marun faiv

complici il clima umido, la pioggia (“sbrunzina”, come dicono da queste parti), il mal di collo e il mal di schiena che ne sono conseguiti, è stata una fine settimana di calma e un po’ di cinema

da domani parte una settimana difficile, potrò stare sveglio grazie al caffè, di cui però non dovrò abusare, pena atroci mal di testa

la sospensione di pensieri faticosi è la via per il raggiungimento di prestazioni semplici ma risolutive

ho voglia di riposarci su,
in fondo domattina prenderò il treno – sì il pendolarismo via trenitalia tutto sommato è ripreso con dolcezza e senza troppi ritardi o incazzature, questa volta per scelta e per risparmio di tempo e di soldi – e avrò una scaletta da seguire, non mi mancherà la forza
quella forza che dovrei recuperare anche con un po’ di esercizio fisico, per il quale manca la voglia
e il clima, mi ripeto, non aiuta

sono giorni in cui detesto la pianura padana, ahimè


io che caffeìsco
Originally uploaded by sbarrax
– photo by k_zoldik 

[Carlo Piana] OOXML – Italia verso astensione

dal blog di Carlo Piana (licenza “Creative Commons by – sa):

Scritto da Carlo Piana

Wednesday 18 July 2007

Anche in Italia si sta discutendo se il formato Office Open XML (il formato XML che replica le funzionalità di Office 2007 di Microsoft) sia da approvare come standard ISO (ISO/IEC DIS 29500), con una procedura di “fast track”. Per vari motivi la cosa appare ai più inaccettabile. Molte sono infatti le domande senza risposta sullo standard.

Il voto in Italia terminava il giorno 13 Luglio. Potevano partecipare soltanto i soci effettivi alla data dell’8 Luglio 2007. E qui sono cominciate le situazioni strane. A metà maggio i soci della commissione rilevante di Uninfo (JTC1) erano cinque: IBM, Microsoft, CEDEO (Leonardo Chiariglione), l’associazione PLIO e HP. Ecco che però sono cominciate a fioccare nuove adesioni. Alla fine i votanti erano 83. Un buon numero, non c’è dubbio! Contando che l’adesione alla commissione JTC1 costa più di 2000 euro, si tratta di una manifestazione di straordinario interesse per il fenomeno della standardizzazione (vorrei che l’ironia trasparisse come merita).

Per fortuna, ad opporsi a questa situazione vi sono state numerose società del mondo del Software Libero (detto anche open source) e associazioni varie, come il MiLUG, il LUGBZ e il LUGTS, ma anche il TIS e Assoli.

Il voto c’è stato, la maggioranza necessaria (2/3) no. Dunque si va verso l’astensione da parte dell’Italia. Certo, fa un po’ impressione vedere come tra i votanti che si sono espressi a favore della posizione del proponente lo standard vi sia una serie impressionante di business partners dello stesso, uno degli studi legali che lavora per esso, persino l’associazione ufficiale dei suoi certified business partners []]. Ma “money can’t buy me love” cantavano i Beatles, forse nemmeno uno standard.

Speriamo.

[0] Non ho la possibilità di pubblicare i dati dei votanti in quanto sono informazioni riservate, ma sono a disposizione di chiunque per fare la scorsa dei nomi. Uno però lo posso sicuramente comunicare: io.

Su argomento identico, l’intervento di Mimmo Cosenza: http://mimmocosenza.nova100.ilsole24ore.com/2007/06/lobbying-in-a-1.html


Formati Aperti e Software Libero nei sistemi informatici in Regione Lombardia

presentazione del PdL ai giornalisti e al pubblico.

Gruppo Consiliare – Verdi per la Pace


FORMATI APERTI E SOFTWARE LIBERO NEI SISTEMI INFORMATICI IN REGIONE LOMBARDIA.

UNA LEGGE PER L’INNOVAZIONE

conferenza stampa martedì 22 maggio, ore 11.30 (nuova) Sala C, Consiglio Regionale della Lombardia, via Filzi 29, Milano

Milano, 18 maggio 2007 – Innovazione, efficienza, competitività, trasparenza e risparmio: l’impiego dei formati aperti e del software libero nella gestione dei dati porta solo vantaggi alle pubbliche amministrazioni.

Per questo il “Tavolo Regionale Politica del software nella Pubblica amministrazione” (Politica del Software) promosso dal consigliere dei Verdi Marcello Saponaro ha messo a punto un progetto di legge che in 13 articoli liberalizza, innova e rende più efficace e competitiva la pubblica amministrazione lombarda attraverso una nuova politica del software.

-> Leggi il Comunicato Stampa

link correlato: http://politicadelsoftware.openlabs.it/?q=node/8

AsSoLi presenta uno studio approfondito sui recenti accordi tra Governo e Microsoft

COMUNICATO STAMPA
======================================================================
L’ASSOCIAZIONE PER IL SOFTWARE LIBERO PRESENTA UNO STUDIO
APPROFONDITO SUI RECENTI ACCORDI TRA GOVERNO E MICROSOFT
======================================================================

21/05/2007

In un articolo inviato a centinaia di esponenti delle istituzioni sia
centrali che locali, l’Associazione per il Software Libero intende
dimostrare come il Governo Italiano continui ad erogare soldi pubblici a
favore di aziende in posizione dominante nel mercato del software.
Nel centro di ricerca Microsoft di Trento, per esempio, per ogni euro
speso dalla multinazionale statunitense, le istituzioni e le università
ne spendono più di sette.

Leggi tutto …

assoli da maestro

fa piacere vedere questa “nuova” assoli muoversi con decisione e autorevolezza, con il volto e le parole di un dido forte e in pressing su vari media

ritornarne socio sostenitore è un piacere, dopo la deludente impressione di sfacelo che ebbi qualche anno fà; molte di quelle persone ci sono ancora, ma è cambiato il timone e lo spirito, e mi sembra che molte “energie latenti” siano finalmente state espresse nei modi e dalle persone più efficaci
sono positivista, perchè vedo concretezza, ancor prima di facili entusiasmi

[Assoli] L’Associazione per il Software Libero offre 50.000.000 Euro al Governo

L’Associazione per il Software Libero offre 50.000.000 € al Governo

Lunedì 7 Maggio presso la Sala Stampa di Palazzo Chigi, il Ministro dell’Università e della Ricerca, Fabio Mussi, il Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione, Luigi Nicolais, assieme all’amministratore delegato di Microsoft Italia, Marco Comastri, hanno presentato alla stampa un protocollo d’intesa che prevede un rapporto di collaborazione che ha come obiettivi principali la formazione, il trasferimento tecnologico e la facilitazione di progetti di ricerca.

Leggi tutto […]

[ASSOLI] "Per il bene dell'Italia: il Governo ha convinto Microsoft a passare al Software Libero?"

Fonte: http://www.softwarelibero.it/node/216

COMUNICATO STAMPA

Inviato a: Ministro Fabio Mussi, Ministro Luigi Nicolais,
Sottosegretario Beatrice Magnolfi, Ministero Università e Ricerca,
Ministero Riforme e Innovazioni nella pubblica amministrazione, Ing.
Marco Comastri, Microsoft Italia.

Venerdì 4 Maggio il Ministero dell’Università e della Ricerca ed il
Ministero per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione
hanno diffuso un comunicato stampa in cui annunciano la presentazione
pubblica di un protocollo di intesa con la multinazionale statunitense
Microsoft, lunedì 7 maggio.

http://www.miur.it/DefaultDesktop.aspx?doc=419

> Leggi il resto []

Musica e Parole

music_and_lyrics Son appena tornato dal cinema, dove ho visto “Scrivimi una Canzone” (titolo originale “Music and Lyrics“), gradevole opera, che ai banalmente emotivi romantici (come penso di essere anche io) piace un casino… ti fa proprio uscire dalla sala con un sorriso ebete ma soddisfatto.
Suscita ricordi, a chi la musica degli anni ottanta l’ha vissuta in prima persona, o indirettamente come a me, che sono cresciuto con la radio al posto del latte materno.
Provoca anche qualche riflessione generazionale, che forse, a ben vedere, puzza più di vena nostalgica che di reale ragionamento sociologico (sì, insomma, verrebbero fuori frasi del tipo “anche il pop di quel tempo era meglio della robaccia che si sente adesso… e’ il segno dei tempi, l’adeguamento al nulla mentale globale… bla-bla-bla“).
Uno Hugh Grant gradevole e intonato, una Drew Barrymore umile e rigenerata, ma la chicca per intenditori è il classico personaggio marginale di Aasif Mandvi, quello che, per intenderci, licenziava Peter Parker in Spider Man 2, e che ha recitato in tantissime fortunate serie TV degli ultimi anni (compresi CSI, Law&Order, ER).

Voto complessivo: punto pienopunto pienopunto pienomezzo voto

cines

tra il natale e gennaio/febbraio, ho visto un po’ di film

  • Una notte al museo – punto pienopunto pienomezzo votoentrai in sala un po’ pessimista (non sono proprio un amante di Ben Stiller), ma sul finale mi ha convinto; nel complesso, spensierato e gradevole storiella
  • La ricerca della felicitàpunto pienopunto pienopunto pienopunto pienopunto pienoveramente un capolavoro, complimenti a Will Smith per la produzione e l’interpretazione
  • Un’ottima annata – punto pienopunto pienopunto pienomezzo votouna favoletta ben raccontata, dai toni pastelli della provenza contrapposti ai toni schizzati della follia finanziaria londinese
  • Boog and Elliott – punto pienon.c.
  • The prestige – punto pienopunto pienopunto pienomezzo votoInterpretazioni notevoli, finale scontato. La ciliegina: David Bowie nel ruolo di Tesla
  • Giù per il tubo – mezzo voton.c.
  • Happy feet – punto pienopunto pienomezzo votoanimazione e luci da una computergrafica davvero ben fatta, scenograficamente “pieno” e musicalmente gradevole

Suspend off

Week-end di riflessione, riposo e cinema (tra l’altro mi è capitato di andare a vedere due volte SpiderMan2 e l’ho gradito molto).

Dopo un indispensabile resize (le immagini originali erano troppo pesanti), sono riuscito a metter su qualche immagine della settimana in Salento

Otranto...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: